“Ispiraci il sogno di un nuovo incontro, di dialogo, di giustizia, di pace.

Stimolaci a creare societĂ  piĂą sane e un mondo piĂą degno senza povertĂ , senza violenza, senza guerre” (FT)



Cantiere Generiamo lavORO


Ripartono, per il terzo anno consecutivo, i lavori del “Cantiere Generiamo Lavoro”, promosso con le ACLI di Roma, nell’ambito del progetto “Generiamo lavoro: un cantiere aperto”, finanziato dalla Camera di Commercio di Roma, e in collaborazione con Cisl di Roma Capitale e Rieti, Mcl Roma, Mlac Lazio, AC Roma, UCID Roma, Confcooperative Roma e Centro Elis.

 

Come tradizione il percorso prenderà avvio con un momento di preghiera e riflessione che quest’anno avverrà con una Via Crucis, proprio per simboleggiare la drammatica condizione del mondo del lavoro alle prese con gli effetti devastanti della pandemia. A presiederla sarà Monsignor Francesco Pesce, Incaricato dell’Ufficio per la Pastorale Sociale e del Lavoro della Diocesi; è in programma venerdì 26 marzo alle ore 18.30 e verrà trasmessa sulle pagine Facebook delle Acli di Roma dell’Ufficio diocesano.

Via Crucis lavoratori_Sussidio

Per info: 0657087038 – 3420720415 – generiamolavoro@gmail.com – https://www.acliroma.it/tutti-insieme-per-generare-lavoro/

 

 

 

Allegati

Appunti di ecologia integrale

Quando commerciare fa rima con armare

Lunedì 6 dicembre alle ore 18:30 sesto appuntamento con gli “Appunti di Ecologia integrale”, un percorso on line come momento di scambio, proposte, approfondimento alla luce del magistero di Papa Francesco.

“Quando commerciare fa rima con armare”, ne parliamo con Don Renato Sacco, Consigliere nazionale Pax Christi, redattore di Mosaico di Pace e con Carlo Cefaloni, giornalista, coordinatore economia disarmata Movimento Focolari.

Per seguire l’incontro: https://www.facebook.com/PastoraleSocialeRoma

 

Editoriale

In Evidenza

26esima Conferenza Onu sul cambiamento climatico (Cop26)

Glasgow, 31 ottobre – 12 novembre 2021

La 26esima Conferenza Onu sul cambiamento climatico (Cop26), organizzata dal governo britannico in partnership con l’Italia, ha l’obiettivo di convincere i 197 partecipanti ad assumere impegni stringenti per mantenere l’innalzamento della temperatura entro la soglia degli 1,5 gradi.

Per capire perché, è necessario guardare indietro a un’altra COP, quella che si tenne a Parigi nel 2015.

Per la prima volta successe qualcosa di epocale: tutti i Paesi accettarono di collaborare per limitare l’aumento della temperatura globale ben al di sotto dei 2 gradi, puntando a limitarlo a 1,5 gradi. Inoltre i Paesi s’impegnarono ad adattarsi agli impatti dei cambiamenti climatici e a mobilitare i fondi necessari per raggiungere questi obiettivi. Nasceva l’Accordo di Parigi.

Per approfondire: https://ukcop26.org/it/iniziale/

 

 

 

 

 

Iscriviti alla NewsLetter

Calendario Eventi

Apri Calendario Completo

dicembre 2021
lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica
29 novembre 2021 30 novembre 2021 1 dicembre 2021 2 dicembre 2021 3 dicembre 2021 4 dicembre 2021 5 dicembre 2021
6 dicembre 2021 7 dicembre 2021 8 dicembre 2021 9 dicembre 2021 10 dicembre 2021 11 dicembre 2021 12 dicembre 2021
13 dicembre 2021 14 dicembre 2021 15 dicembre 2021 16 dicembre 2021 17 dicembre 2021 18 dicembre 2021 19 dicembre 2021
20 dicembre 2021 21 dicembre 2021 22 dicembre 2021 23 dicembre 2021 24 dicembre 2021 25 dicembre 2021 26 dicembre 2021
27 dicembre 2021 28 dicembre 2021 29 dicembre 2021 30 dicembre 2021 31 dicembre 2021 1 gennaio 2022 2 gennaio 2022