“Ispiraci il sogno di un nuovo incontro, di dialogo, di giustizia, di pace.

Stimolaci a creare società più sane e un mondo più degno senza povertà, senza violenza, senza guerre” (FT)



Francesco: il discorso sulla “Cura della nostra Casa Comune e tutela del Creato”


Pubblichiamo il discorso di Papa Francesco per l’istituzione del ciclo di studi sulla “Cura della nostra Casa Comune e tutela del Creato” e della Cattedra UNESCO “On Futures of Education for Sustainability”.

Sua Santità carissimo fratello Bartolomeo,
Illustre Signora Audrey Azoulay, Direttore Generale dell’UNESCO,
Gran Cancelliere, Magnifico Rettore e comunità accademica lateranense,
cari fratelli e sorelle!

Sono lieto di essere tra voi, per questo Atto Accademico dedicato alle tematiche ecologiche e ambientali. Esso è destinato anche a porre le basi di un dialogo aperto e strutturato, con tutti, su come conoscere e ascoltare la voce della nostra casa comune, che domanda di essere custodita e curata. È un evento che vede partecipe il Patriarca Ecumenico Bartolomeo, con il quale condividiamo il dovere di annunciare l’amore per il creato e l’impegno per la sua custodia. Mentre veniva elaborata l’Enciclica Laudato si’, forte era la luce che veniva da lui e dalla Chiesa di Costantinopoli. Custodire il creato – cito Sua Santità – «è un modo di amare, di passare gradualmente da ciò che io voglio a ciò di cui ha bisogno il mondo di Dio. È liberazione dalla paura, dall’avidità e dalla dipendenza» (Conferenza al Monastero di Utstein, Norvegia, 23 giugno 2003).

Per leggere il discorso completo: https://www.vatican.va/content/francesco/it/speeches/2021/october/documents/20211007-istituzione-ciclostudi.html

Appunti di ecologia integrale

Quando commerciare fa rima con armare

Lunedì 6 dicembre alle ore 18:30 sesto appuntamento con gli “Appunti di Ecologia integrale”, un percorso on line come momento di scambio, proposte, approfondimento alla luce del magistero di Papa Francesco.

“Quando commerciare fa rima con armare”, ne parliamo con Don Renato Sacco, Consigliere nazionale Pax Christi, redattore di Mosaico di Pace e con Carlo Cefaloni, giornalista, coordinatore economia disarmata Movimento Focolari.

Per seguire l’incontro: https://www.facebook.com/PastoraleSocialeRoma

 

Editoriale

In Evidenza

26esima Conferenza Onu sul cambiamento climatico (Cop26)

Glasgow, 31 ottobre – 12 novembre 2021

La 26esima Conferenza Onu sul cambiamento climatico (Cop26), organizzata dal governo britannico in partnership con l’Italia, ha l’obiettivo di convincere i 197 partecipanti ad assumere impegni stringenti per mantenere l’innalzamento della temperatura entro la soglia degli 1,5 gradi.

Per capire perché, è necessario guardare indietro a un’altra COP, quella che si tenne a Parigi nel 2015.

Per la prima volta successe qualcosa di epocale: tutti i Paesi accettarono di collaborare per limitare l’aumento della temperatura globale ben al di sotto dei 2 gradi, puntando a limitarlo a 1,5 gradi. Inoltre i Paesi s’impegnarono ad adattarsi agli impatti dei cambiamenti climatici e a mobilitare i fondi necessari per raggiungere questi obiettivi. Nasceva l’Accordo di Parigi.

Per approfondire: https://ukcop26.org/it/iniziale/

 

 

 

 

 

Iscriviti alla NewsLetter

Calendario Eventi

Apri Calendario Completo

dicembre 2021
lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica
29 novembre 2021 30 novembre 2021 1 dicembre 2021 2 dicembre 2021 3 dicembre 2021 4 dicembre 2021 5 dicembre 2021
6 dicembre 2021 7 dicembre 2021 8 dicembre 2021 9 dicembre 2021 10 dicembre 2021 11 dicembre 2021 12 dicembre 2021
13 dicembre 2021 14 dicembre 2021 15 dicembre 2021 16 dicembre 2021 17 dicembre 2021 18 dicembre 2021 19 dicembre 2021
20 dicembre 2021 21 dicembre 2021 22 dicembre 2021 23 dicembre 2021 24 dicembre 2021 25 dicembre 2021 26 dicembre 2021
27 dicembre 2021 28 dicembre 2021 29 dicembre 2021 30 dicembre 2021 31 dicembre 2021 1 gennaio 2022 2 gennaio 2022