“Ispiraci il sogno di un nuovo incontro, di dialogo, di giustizia, di pace.

Stimolaci a creare societĂ  piĂą sane e un mondo piĂą degno senza povertĂ , senza violenza, senza guerre” (FT)



ResponsabilitĂ  e scelte colletive


di Oliviero Bettinelli con plauso del Direttore Mons. Francesco Pesce

Sono cresciuto a pane e salame e pallone. Seguo ancora con passione i fatti del calcio.

Ormai sembra ufficiale. Gli azzurri non si inginocchieranno per testimoniare il loro rifiuto al razzismo. In verità cosa pensano i calciatori della nazionale sul razzismo mi interessa poco o niente. Al di là della loro convinzioni e della loro notorietà non li ritengo modelli di vita a cui ispirarsi neanche quando impacciati invitano a fare beneficienza per l’una o l’altra associazione o si tingono la faccia con uno sbaffo rosso per sostenere una campagna. Li giudico per come giocano e la cosa finisce al 90°.

Mi interessa molto invece sapere cosa pensa sulla questione un organo istituzionale come la Federazione, alla quale i calciatori fanno riferimento. Perché un organo istituzionale rappresenta un Paese e dovrebbe testimoniare la cultura, la realtà e le visioni nelle quali il paese si riconosce.

Forse il problema è proprio questo; la paura di schierarsi e di dire da che parte si sta quando i temi sono seri e implicano prese di posizione serie. Il razzismo è uno di questi. E a chi si nasconde dietro al fatto che non possiamo privilegiarlo perché i temi di protesta sarebbero troppi non possiamo dargli torto.

Che si cominci allora almeno con uno, e poi si continui con altri. Senza enfasi e senza sindromi da salvatori del mondo ma solo portatori di gesti di responsabilità e denuncia. Il calcio lo vedono tutti, perché non cogliere l’occasione di provocare quel minimo di presa di coscienza sulla povertà, sulla violenza di genere, sui cambiamenti climatici, sulle minoranze perseguitate?
Perché per schierarsi, bisogna discutere, conoscere, spiegare ma si sa che lo sport, quando fa comodo, è un’altra cosa. Per preservarlo dalle sue responsabilità di evento sociale andiamo allora a strumentalizzarlo tirando in ballo la libertà di coscienza, una scusa forse credibile quando durante una parata militare i nostri ragazzi manderanno tutti a quel paese, si toglieranno la divisa e giocheranno a pallone sulla Via dei Fori Imperiali. In quel momento, se invece di vedere facce sbiancate e volanti a sirene spiegate, sentiremo, dal palco delle autorità, applausi e risate allora la libertà di coscienza comincerà a diventare una cosa seria.
Fino ad allora tutto resterĂ  confinato tra le scelte personali che restano in dote a chi le fa, e quelle collettive che possono innescare processi.
E la responsabilità delle scelte collettive la deve prendere chi è preposto a farlo.
Se non lo fa è inutile che ci sia.

Appunti di ecologia integrale

La road map di Papa Francesco: dalla Evangelii Gaudium alla Fratelli Tutti“: https://fb.watch/dEgsNse8x_/

Oltre l’emergenza per promuovere la cultura della cura” – Don Maurizio Tarantino, Direttore Caritas di Otranto: https://fb.watch/dEgx2k-FER/

“Il processo sinodale: luogo dell’ascolto e della condivisione” – Mons. Francesco Pesce, Incaricato Servizio Pastorale Sociale e del Lavoro e Oliviero Bettinelli, Vicedirettore Servizio Pastorale Sociale e del Lavoro: https://fb.watch/dEgAkckCaK/

Custodi del creato al tempo dei cambiamenti climatici” – Cecilia Dall’Oglio, Direttrice programmi europei “Movimento Laudato Si’”, Pierluigi Sassi, Presidente Earth Day Italia: https://fb.watch/dEgEzichiA/

“Quando commerciare fa rima con armare”- Don Renato Sacco, Consigliere Nazionale Pax Christi, redattore di Mosaico di Pace: https://fb.watch/dEgK32ZCpd/

“Informare per partecipare: dal PNRR ai trattati internazionali” – Monica Di Sisto, giornalista, vicepresidente Fairwatch, osservatorio su commercio internazionale e clima e con Mariagrazia Midulla, responsabile clima ed energia WWF Italia https://fb.watch/dEgOrJVYfP/

“Dialogo fra generazioni, educazione e lavoro: strumenti per edificare una pace duratura” – don Tonio Dell’Olio, Presidente della Pro Civitate Christiana di Assisi, giornalista e redattore di Mosaico di Pace: https://fb.watch/dEgUr2TpWm/

Pace è giustizia sociale” – Nicoletta Dentico, responsabile programma di salute globale, Society for International Development (SID): https://fb.watch/dEgX_UItj9/

La finanza: meccanismi e responsabilità” – Simone Grillo, Banca Etica: https://fb.watch/dEg-LxIDhM/

“Migrazioni e migranti” – Luca Di Sciullo, Presidente Centro Studio e Ricerche IDOS: https://fb.watch/dEh2E6iAkj/

“A proposito di economia trasformativa” – Riccardo Troisi , economista e docente di Economia Trasformativa presso l’UniversitĂ  Cooperativa di Colombia: https://fb.watch/dEh61_WndS/

“Questa economia uccide” – Monica Di Sisto , giornalista, Vicepresidente di Fairwatch, osservatorio su commercio internazionale e clima: https://fb.watch/dEh9hhR_M6/

“Dalle buone prassi alla buona politica” – Toni Mira, giornalista Avvenire, esperto di problemi sociali: https://fb.watch/dEhbZaFxqX/

Il tortuoso mondo del lavoro. Sulle tracce di percorsi possibili” – Soana Tortora (Solidarius Italia) e con Marco Ruopoli (coop. SOPHIA): https://fb.watch/dEhff_xT6s/

Pensare progetti per iniziare processi. La sfida e la pazienza del lavoro di comunitĂ ” – Oliviero Bettinelli, Vicedirettore dell’Ufficio Pastorale Sociale e del Lavoro della Diocesi di Roma: https://fb.watch/dEhhQhipux/

“La comunità ecclesiale tra coerenze, impegno e annuncio. Tracce di un cammino” – Mons. Francesco Pesce, Incaricato Servizio Pastorale Sociale e del Lavoro: https://fb.watch/dEhjEhe0ex/

 

Editoriale

In Evidenza

Preghiera del Papa a Maria Immacolata

8 dicembre 2022

“Madre nostra Immacolata,
oggi il popolo romano si stringe intorno a te.
I fiori deposti ai tuoi piedi
da tante realtĂ  cittadine
esprimono l’amore e la devozione per te,
che vegli su tutti noi.
E tu vedi e accogli anche
quei fiori invisibili che sono tante invocazioni,
tante suppliche silenziose, a volte soffocate,
nascoste ma non per te, che sei Madre.

Dopo due anni nei quali sono venuto
a renderti omaggio da solo sul far del giorno,
oggi ritorno a te insieme alla gente,
la gente di questa Chiesa, la gente di questa CittĂ .
E ti porto i ringraziamenti e le suppliche
di tutti i tuoi figli, vicini e lontani.”

Per leggere la Preghiera: https://www.vatican.va/content/francesco/it/prayers/documents/20221208-immacolata.html

 

 

 

 

Iscriviti alla NewsLetter

Logo

Calendario Eventi

Apri Calendario Completo

Febbraio 2023
lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica
30 Gennaio 2023 31 Gennaio 2023 1 Febbraio 2023 2 Febbraio 2023 3 Febbraio 2023 4 Febbraio 2023 5 Febbraio 2023
6 Febbraio 2023 7 Febbraio 2023 8 Febbraio 2023 9 Febbraio 2023 10 Febbraio 2023 11 Febbraio 2023 12 Febbraio 2023
13 Febbraio 2023 14 Febbraio 2023 15 Febbraio 2023 16 Febbraio 2023 17 Febbraio 2023 18 Febbraio 2023 19 Febbraio 2023
20 Febbraio 2023 21 Febbraio 2023 22 Febbraio 2023 23 Febbraio 2023 24 Febbraio 2023 25 Febbraio 2023 26 Febbraio 2023
27 Febbraio 2023 28 Febbraio 2023 1 Marzo 2023 2 Marzo 2023 3 Marzo 2023 4 Marzo 2023 5 Marzo 2023